Requisiti delle sonde lambda

La sonda lambda garantisce condizioni di funzionamento ottimali. Il catalizzatore, infatti, è in grado di convertire praticamente tutti i gas di scarico nocivi solo in presenza di un rapporto di miscelazione ben preciso di aria e carburante.

Durante la combustione del carburante,oltre a prodotti non dannosi come acqua, anidride carbonica o azoto, si generano anche pericolose sostanze inquinanti. Già dalla fine degli anni ottanta, su ogni nuovo veicolo con motore a benzina è installato un catalizzatore e almeno una sonda lambda per ridurre le emissioni di sostanze inquinanti.

La sonda lambda è fondamentale per garantire la corretta miscela aria carburante che permette un funzionamento ottimale del catalizzatore.

Catalizzatore e sonda lambda: la squadra vincente per un'aria pulita

I catalizzatori insieme alla sonda lambda permettono la riduzione di oltre il 95% delle sostanze nocive prodotte durante la combustione. Sono anche detti "catalizzatori a 3 vie" poichè neutralizzano tre sostanze nocive: HC, CO e NOx.

Il loro interno è rivestito da metalli pregiati: platino, rodio e palladio. Su questi rivestimenti avvengono reazioni chimiche complesse: il monossido di carbonio (CO) e gli idrocarburi incombusti (HC) si ossidano e si trasformano in acqua (H2O) e anidride carbonica (CO2). Gli ossidi di azoto (NOx) vengono ridotti ad azoto (N2), ossigeno (O2) e anidride carbonica (CO2).

Il segnale in uscita dalla sonda lambda, detta anche sonda ossigeno, è utilizzato per mantenere la miscela aria carburante a valori ottimali.  Il catalizzatore, infatti, è in grado di "convertire" la quasi totalità dei i gas di scarico nocivi solo in presenza di un preciso rapporto della miscela aria  combustibile.
 
Le automobili moderne dispongono normalmente di due sonde lambda: una sonda di regolazione a monte del catalizzatore e una sonda di diagnosi a valle dello stesso. La loro funzione è misurare l'ossigeno residuo nei gas di scarico. La centralina motore con l'ausilio di questa misura può regolare la composizione della miscela.

Principio di base della sonda lambda

Il segnale in uscita dalla sonda dipende dalla quantità di ossigeno residuo presente nel gas di scarico. La centralina motore in base a questo valore regola gli organi responsabili della formazione della miscela. Per garantire questo principio fondamentale, la tecnologia delle sonde lambda nel tempo si è costantemente evoluta. Oggi garantisce una ridotta emissione di sostanze nocive ed assicura un ridotto consumo di carburante ed una lunga durata del catalizzatore.

Argomenti simili

Nozioni di base sui gas di scarico: Informazioni dettagliate sui gas di scarico, la regolazione lambda e il catalizzatore.

Tecnologie per le sonde lambda: Esistono sonde lambda praticamente per ogni applicazione. Determinate tecnologie presentano caratteristiche del tutto specifiche.

Fattori d'influenza nello sviluppo dei prodotti: L'impiego di nuove tecnologie e l'applicazione delle direttive di legge influiscono direttamente sullo sviluppo di nuovi prodotti.

Downloads

Download: Nella nostra area di download troverete i cataloghi aggiornati dei prodotti, le brochure ed altri materiali informativi da scaricare.